martedì 21 febbraio 2012

Farciò come si dice dalle nostre parti...




I Farciò, in dialetto piemontese, non sono nient'altro che frittelle rotonde, vuote dentro e zuccherate, chiamate anche tortelli di carnevale e si fanno appunto, secondo la tradizione, il martedì grasso. Ed ecco i miei appena fritti, pronti per essere "sbranati"!! :)

Ingredienti per circa 4 persone:

  • 4 uova medie fresche
  • un pizzico di sale
  • 60 g di burro
  • 150 g di farina
  • 50 g di zucchero
  • 250 ml di acqua
  • una bustina di vanillina
  • olio di semi per friggere
Preparazione:
  1. Mettere a bollire acqua, burro a pezzettini, zucchero e un pizzico di sale.
  2. Quando burro e zucchero saranno sciolti e inizierà il bollore, aggiungere in un solo colpo la farina.
  3. Mescolare bene e continuare a fuoco basso finchè non si forma una palla di impasto e il fondo della pentola si "vela".
  4. Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire.
  5. Montare i bianchi delle uova a neve non troppo ferma.
  6. Una volta raffreddato l'impasto aggiungere i tuorli uno ad uno e un albume alla volta. 
  7. IMPORTANTE: non aggiungere più uova insieme, ma sempre e solo uno alla volta, seguito da un altro solo quando  il precedente si sarà bene amalgamato all'impasto.
  8. Aggiungere la vanillina.
  9. Far scaldare l'olio e quando sarà pronto (intorno ai 170°, provate a vedere immergendo un pezzettino di impasto) friggere i farciò, mettendo nell'olio un cucchiaino di impasto e facendolo scendere con un altro cucchiaino.
  10. CONSIGLIO di non riempire tutto il cucchiaino perchè poi si gonfieranno moltissimo!
  11. Controllare la cottura a seconda della doratura: dovranno essere ben colorite (a volte è indice di cottura ultimata una piccola spaccatura più chiara in mezzo)
  12. Appena tirate su dall'olio buttarle in un grilletto pieno di zucchero semolato e quindi zuccherarle.

2 commenti:

paola ha detto...

buoni, ma i tuoi hanno ,sembra,la forma a cuore come hai fatto?

Debby_st93 ha detto...

Ahaha guarda è stato casuale... ;)