martedì 4 agosto 2015

Torta della nonna crema e pinoli

Ripropongo una diversa versione della ricetta già proposta, letto direttamente da un libro di cucina ligure.



INGREDIENTI per la pasta

  • 400 g di farina 00
  • 250 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • sale
  • 1 cucchiaio di marsala
INGREDIENTI per la crema
  • 4 uova
  • 150 g di farina
  • 150 g di zucchero
  • 1 l di latte intero
  • una noce di burro
  • 100 g di pinoli precedentemente tostati
  • scorza di un limone
  • 1 bustina di vanillina
PROCEDIMENTO
  1. Impastare la pasta frolla: setacciare la farina, unire lo zucchero, il sale e il burro e sbriciolarlo, cercando di ottenere un impasto sabbioso. Aggiungere un uovo alla volta e il tuorlo e il marsala. Formare una palla compatta e farla riposare in frigorifero per almeno un'ora.
  2. Preparare la crema: scaldare il latte con vanillina e scorza di limone, senza arrivare a bollore. Sbattere a lungo i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere a questo la farina e poi il latte caldo, mescolando. Andare sul fuoco, aggiungere la noce di burro e mescolare fino ad arrivare al bollore della crema.
  3. Una volta che la crema sarà pronta disporla in una pirofila grande e adagiarle sopra a contatto un foglio di pellicola trasparente. Far raffreddare completamente.
  4. Stendere la pasta con un mattarello fino ad ottenere un disco spesso 2 cm e che riesca a coprire fondo e bordi di una teglia da 24-26 cm, imburrata ed infarinata. Bucherellare il fondo, adagiare sopra la crema raffreddata e a cui avrete unito metà dei pinoli.
  5. Stendere un altro strato di pasta frolla per ricoprire la torta, spennellarla con del burro fuso e ricoprirla con i pinoli avanzati.
  6. Far cuocere in forno caldo e statico a 180°C per 45 minuti circa.
  7. Far raffreddare completamente la torta e riporla in frigo per due ore prima di servirla.

domenica 2 agosto 2015

Schiacciatine rustiche



INGREDIENTI

  • 520 g di farina 00 
  • 50 g di olio
  • 25 g di lievito di birra
  • 200 ml di acqua
  • 10 g di sale

PREPARAZIONE

  1. Unire insieme acqua, lievito e olio. Aggiungere 500 g di farina e impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Far lievitare per 45 minuti, coperto con pellicola.
  2. Dividere la pasta in piccole porzioni, spolverizzarle con un po' di farina e stenderle in sfoglie molto sottili.
  3. Disporre le schiacciatine su una teglia coperta con carta da forno, ungerle, cospargerle di sale e con un po' della farina rimanente. 
  4. Far cuocere in forno caldo a 250°C per circa 5-8 minuti.

venerdì 31 luglio 2015

Crostata rustica alla ricotta



INGREDIENTI per la pasta

  • 400 g di farina 00
  • 250 g di zucchero semolato
  • 200 g di burro
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di marsala
  • un pizzico di sale
INGREDIENTI per la crema di ricotta
  • 1 kg di ricotta
  • 300 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di marsala
  • 1 bustina di vanillina
  • 4 uova
  • scorza di un limone

PREPARAZIONE
  1. Iniziare facendo la pasta frolla, quindi unire farina, sale, zucchero e burro cercando di formare un composto farinoso. Aggiungere le uova, il tuorlo e il cucchiaio di marsala e formare un impasto ben liscio, senza lavorarlo eccessivamente. Far riposare minimo un'ora in frigo, avvolto con pellicola.
  2. Preparare il ripieno: lavorare ricotta, zucchero e uova e aggiungere la vanillina, la scorza del limone grattugiata, il marsala e la vanillina fino ad ottenere una crema vellutata e senza grumi.
  3. Imburrare ed infarinare una tortiera a cerniera del diametro di 22-24 cm. Stendere la pasta frolla, tenendone un po' da parte per i decori. Foderare il fondo della tortiera arrivando fino ai lati, bucherellare la base e cospargere il pangrattato (servirà ad assorbire l'umidità della crema, che altrimenti renderebbe poco friabile la frolla). Versarvi dentro la crema e disporre sopra i decori desiderati. 
  4. Infornare a forno caldo e statico a 180°C per circa un'ora-un'ora e dieci minuti, controllando la cottura con uno stuzzicadenti.
  5. Togliere dal forno e far raffreddare bene. Riporla in frigo e toglierla mezz'oretta prima di servirla.

domenica 26 luglio 2015

Torta bavarese alla panna e fragole

La bavarese è un dolce che prevede la preparazione di una salsa inglese aromatizzata a piacere, unita a panna semimontata. Propongo una ricetta della classica bavarese, ma con un fondo di savoiardi imbevuti in una bagna al liquore e decorazione di fragole fresche e panna montata. Un'idea davvero golosa e colorata per una torta estiva, che non prevede l'utilizzo del forno.



INGREDIENTI PER LA TORTA

  • 120 g di zucchero semolato
  • 5 tuorli d'uovo
  • 10 g di fogli di colla di pesce
  • 360 ml di panna da montare
  • 300 ml di latte intero
  • 450 g di fragole
  • 200 g di savoiardi
  • 1 fialetta di aroma al rum
  • 50 ml di Alchermes
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 50 ml di acqua
INGREDIENTI PER LA GELATINA
  • 5 fogli di colla di pesce
  • 75 g di acqua
  • 100 g di zucchero
  • qualche scorza di limone
  • 1 bustina di vanillina

PROCEDIMENTO
  1. Per prima cosa mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce.
  2. Preparare la salsa inglese: mettere a scaldare il latte con mezza fialetta di aroma al rum e spegnere il fuoco prima di raggiungere il bollore. Montare con una frusta i tuorli con lo zucchero ed incorporarli lentamente al latte leggermente raffreddato. Su fuoco medio portare il composto di latte e uova a circa 82°C. Togliere dal fuoco e aggiungere la colla di pesce ben strizzata dall'acqua e mescolare. In una bacinella con ghiaccio cercare di abbassare la temperatura della salsa inglese a circa 8°C, continuando sempre a mescolare.
  3. Una volta che la salsa si è raffreddata, incorporare la panna precedentemente semi-montata al composto, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto.
  4. Preparare la bagna per i savoiardi unendo l'acqua, lo zucchero, l'Alchermes e la restante fialetta di rum e mescolare bene. Inzuppare, quindi, i savoiardi dentro la bagna e disporli su un piatto di portata all'interno di un anello regolabile.
  5. Versate sopra alla base di savoiardi la bavarese preparata, cercando di livellarla il più possibile in superficie. Mettere in frigo almeno per due ore. Mettere la colla di pesce per la gelatina in acqua fredda.
  6. Intanto lavare e tagliare le fragole a lamelle e preparare la gelatina per lucidare le fragole: mettere a bollire l'acqua, lo zucchero, le scorzette di limone e la vanillina. Ritirare dal fuoco e aggiungere la colla di pesce sempre strizzata e mescolare.
  7. Trascorse le due ore, decorare la torta con le fragole secondo i vostri gusti e lasciare un piccolo bordo da decorare con panna montata. Rivestire solo le fragole con la gelatina ed infine ultimare con decori di panna a piacimento.
  8. Rimettere in frigo prima di servirla.


mercoledì 22 aprile 2015

Pound cake alla crema chantilly e MTC47

 Ripropongo questa golosissima torta in occasione del MTChallenge47 ...��














Per la base pound cake:
  • 250 g di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 250 g di burro
  • 250 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 4 uova 

Per la farcitura:

  • crema preparata così
  • 600 ml di panna da montare per dolci
  • 125 g di zucchero a velo vanigliato
  • alchechengi
  • cacao in polvere
  • goccioline di cioccolato o nocciole, mandorle, noci tritate
Per la bagna:
  • 90 g di zucchero
  • 150 g di acqua 
  • 200 g di marsala


Preparazione:

  1. Preparare la base.
  2. Unire quindi la farina e il sale in una ciotola. 
  3. Ammorbidire il burro con lo zucchero montandolo bene con un frullatore, poi aggiungere la vanillina. 
  4. Aggiungere le uova una alla volta al burro ammorbidito continuando a frullare
  5. Mettere il composto di farina e mescolare.
  6. Far cuocere per un’ora circa a 160° e testate la cottura con uno stuzzicadenti.
  7.  Lasciare raffreddare su una griglia.
  8. Fare la crema come indicato nel link sopra e lasciarla raffreddare bene.
  9. Montare la panna a neve ben ferma, quindi tiratela fuori dal frigo ed azionare subito le fruste.
  10. Quando inizierà a diventare spumosa, aggiungere gradatamente lo zucchero a velo vanigliato e terminare di montare.
  11. Mettere in frigo.
  12. Quando la crema sarà fredda, unirvi la panna montata, tenendone da parte circa 1/3 che servirà per la decorazione. Mescolate dal basso verso l'alto per non smontare la panna. Riporre nuovamente in frigo.
  13. Quando la base della torta sarà cotta tirarla fuori dal forno e lasciarla raffreddare perfettamente. E' importante non aver fretta in questa fase, altrimenti se la taglierete subito in metà rischierete di romperla.
  14. Quando si sarà raffreddata tagliare la torta a metà e rifinire i due dischi eliminando la crosta più croccante sopra e ai lati.
  15. Mettere un disco sul piatto di portata e spennellarlo con la bagna.
  16. Spalmare un po' della crema chantilly e coprire con l'altro disco di pound cake inzuppato con la bagna.
  17. Mettere altra crema e livellarla bene.
  18. Ricoprire anche il bordo della torta con la crema e farvi aderire le gocce di cioccolato o le granelle.
  19. Prendere la panna montata messa da parte e metterla in una siringa per dolci e decorare la superficie con uno strato di panna e poi attorno dei ciuffetti come nella foto.
  20. Spolverare questi ciuffetti con il cacao.
  21. All'interno decorare ancora alternando ciuffi di panna con gli alchechengi.
  22. Se vi rimangono degli alchechengi poneteli al centro per decorare.

lunedì 9 marzo 2015

Tarte tatin

La tarte tatin è una torta "capovolta" in cui le mele caramellate vengono disposte alla base della torta e a coprire viene messa la base. Molte sono le versioni, con pasta frolla, pasta sfoglia, pasta brisèe. Secondo la leggenda questa ricetta ha avuto origine da un errore: infatti, Caroline Tatin che possedeva un ristorante, nel preparare una torta di mele dimenticò di mettere lo strato di pasta brisèe alla base della torta, mettendo invece le mele che iniziavano così a caramellare col burro e con lo zucchero. Per rimediare allo sbaglio, pose lo strato di pasta sopra alla mele per poi rovesciare la torta a cottura ultimata.



Io propongo la ricetta della Tarte Tatin di Ernst Knam, vista ad una puntata di Bake Off.

Ingredienti:
  • 5 mele renette
  •  150 g zucchero semolato
  •  50 g burro
  •  250 g frolla
Ingredienti per la frolla:
  • 200 g burro
  •  200 g zucchero
  •  75 g uova intere
  •  3 g sale
  •  1 bustina di vanillina
  • 8 g lievito in polvere
  •  400 g farina debole
Ingredienti per la salsa di accompagnamento:
  • 100 ml di latte
  •  100 ml di panna fresca
  •  2 tuorli
  •  1 bustina di vanillina
  •  35 g di zucchero
Procedimento:

Lavorare il burro con lo zucchero. Unire le uova, quindi la farina con la vanillina, il lievito e il sale.
Impastare e far riposare per 30 minuti.
Intanto, sbucciare, togliere il torsolo alle mele e tagliarle in quattro.
Imburrare una tortiera da 20 cm circa, mettere dei ciuffi di burro e spolverare con la metà dello zucchero. Disporre la metà delle mele con la parte concava verso l’alto. Spolverizzare con lo zucchero rimanente.
Mettere nella tortiera le altre mele con la parte concava verso il basso.
Infornare a 230° per 15 minuti. 
Intanto stendere la frolla con il mattarello allo spessore di 2 mm e 2-3 cm di diametro più grande rispetto allo stampo.
Per comporre la torta adagiare il disco di frolla sopra le mele e rimboccare i bordi verso il basso. Cuocere la torta in forno statico a 180° per 25-30 minuti, finché la pasta risulterà dorata. Una volta pronta, sfornare la torta, farla raffreddare benissimo prima di rovesciarla e servirla su un piatto.



Per la salsa:
Scaldare la panna con il latte e vanillina. mescolare uova con zucchero e unirle mescolando al composto di latte e panna. Ultimare la cottura fino ad ottenere una salsa senza grumi.


giovedì 19 febbraio 2015

Concorso "scatta ai fornelli" di Enelenergia

Se volete sostenermi in questo concorso "a colpi di like" metette un cuoriccino alla mia foto su intasgram al seguente link.
L'iniziativa di Enelenergia permette ai 5 vincitori di partecipare ad una lezione di cucina presso gli studi Masterchef a Milano!

MasterChef Italia



VISITATE QUESTO LINK


Grazie mille a tutti!

mercoledì 18 febbraio 2015

Bugie di carnevale

Avendo visto il contest di Italia nel piatto, non potevo non ricordare le fantastiche bugie o chiacchiere di carnevale che mia nonna mi fa ogni anno proprio in questo periodo. E' proprio la sua ricetta che io ho voluto elaborare per provare a rifare questo delizioso dolce tipico della mia zona, il Piemonte e non solo...
Certo non saranno mai come le sue ma ci ho provato... Secondo me la cosa più importante è stenderle il più sottile possibile, così una volta in bocca sembreranno leggerissime e non risulteranno pesanti, anzi una tira l'altra ve lo posso garantire!!!








Ingredienti:


  • 500 g di farina
  • 40 g di burro morbido (temperatura ambiente)
  • 50 g di zucchero
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo intero
  • 1/2 bicchiere di moscato dolce
  • zucchero a velo per guarnire
  • olio di semi per friggere



Preparazione:

Impastare bene tutti gli ingredienti insieme, fare una palla e lasciare riposare un'ora a temperatura ambiente.
Stendere la pasta sottilissima (usando la macchina per la sfoglia) e tagliarla con la rotella per pasta dando la tipica forma a rombo, con un taglietto al centro.
Friggere i ritagli di pasta in olio bollente, scolarli e alla fine spolverizzarli con zucchero a velo.

lunedì 16 febbraio 2015

Mousse di prosciutto in cestino di parmigiano


Ingredienti per 6 persone:

  • 3 etti di prosciutto cotto
  • 100 ml di panna da cucina
  • un cucchiaio di ketchup
  • un pizzico di paprika 
  • formaggio grattugiato tipo parmigiano
Procedimento:
Frullare insieme il prosciutto spezzettato, la panna, la paprika e il ketchup.
Una volta che la mousse sarà pronta, metterla in una sac a poche. 
Intanto preparare le cialde di formaggio, facendo scaldare una padella antiaderente (per essere più sicuri ungerla leggermente con un filo d'olio).
Quindi prendere un cucchiaio o due di parmigiano e stenderlo in modo circolare sulla padella.
Quando la cialda inizia a dorarsi, girarla dall'altra parte e lasciarla cuocere ancora per un minuto circa.
Posizionare la cialda sul retro di un bicchierino piccolo da liquore e darle la forma a cestino; farla quindi raffreddare.
Quando i cestini saranno tutti pronti, con la sac a poche disporre la mousse di prosciutto dentro e decorare a piacimento.

giovedì 26 settembre 2013

Gnocco fritto o crescentina

Non trovo altre parole per descrivere questa bontà se non che SUBLIME!!! Ricetta semplice con cui poter stupire ogni palato! Unica pecca: secondo me vanno fatti, fritti e poi consumati subito, altrimenti dopo un giorno già assorbono molto l'olio e non sono più friabili e "leggeri" come il giorno prima, ma nulla vieta lo stesso di mangiarli anche dopo! Sono ottimi accompagnati a salumi, ma anche a formaggi e persino a nutella o a marmellata! Basterà aprirli e riempirli di ciò che più preferite, sfoggiate la vostra fantasia!
La ricetta che vi propongo si ispira a quella del famoso sito Giallo Zafferano con qualche modifica... Ecco a voi la ricetta...



Ingredienti:
500 g di farina 00 (io ne ho usata un po' meno)
10 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino scarso di zucchero
Acqua quanto basta
70 g di burro morbido a temperatura ambiente
Olio per friggere

Procedimento:
Mettere un dito di acqua tiepida (non più di 40 gradi altrimenti si rischia di uccidere il lievito) in un recipiente capiente dove impasterete, aggiungere il lievito , scioglierlo e lo zucchero.
Aggiungere tre cucchiai di farina (presa dai 500 g), impastare e lasciar "puntare" cioè riposare e dare la possibilità al lievito di attivarsi per circa mezz'ora.
Passata la mezz'ora unire il burro, la restante farina e tanta acqua quanta ne serve per rendere l'impasto liscio ed omogeneo e che non si appiccichi al recipiente. Per ultimo mettere il sale( se lo mettete prima impedirete all'impasto di formare la maglia glutinica).
Lasciare lievitare l'impasto coperto da pellicola in un luogo senza correnti di aria per circa 4 ore ( ideale è il forno con la lucetta accesa.
Trascorse le 4 ore, mettere l'olio a scaldarsi e stendere l'impasto abbastanza sottile, circa di 3-4 mm è ritagliate dei rombi.
Provate a vedere se l'olio è pronto buttando un pezzo di impasto ; se vedete che frigge bene e torna a galla allora vuol dire che siamo pronti per friggere gli gnocchi.
È importante controllare la cottura e tenerli davvero poco, vedrete che si gonfieranno diventando vuoti dentro e quando inizieranno a dorarsi scolarli bene su carta assorbente.
Potrete decidere di aggiungere del sale sopra se li mangiate accompagnandoli a salumi oppure, perché no, dello zucchero a velo se volete concedervi un bel dolcetto sostanzioso.

Vi lascio con questa ricetta e prossimamente una torta...coi fiocchi!!!!
Un bacio a tutti!!!